I rider dei farmaci

Il servizio è nato dall’idea di sette studenti universitari. Una start up, la Pharmercure, che attraverso il suo sito internet permette di ordinare e farsi consegnare in bicicletta a domicilio i farmaci.

Tutto questo avviene attraverso farmacie convenzionate con l’azienda, come spiega la Federfarma, che con la start up ha firmato un accordo: «Ad Asti e Torino stiamo studiando una collaborazione con questa start up, nel rispetto di tre obiettivi – dice Marco Cossolo, presidente di Federfarma nazionale e Federfarma Torino – cioè che venga garantita la possibilità per il farmacista di offrire il farmaco generico, di dare la sua consulenza e che la persona possa scegliere la farmacia che preferisce».

Il costo del servizio, per la consegna base, è di due euro. «È un servizio che serve – continua Cossolo – Tante volte in farmacia infatti vediamo nipoti o badanti che vengono a comprare o ritirare i farmaci per i loro nonni o assistiti».

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.