Da Exor 150mila euro di investimenti per sostenere la nascita di nuove startup

Exor, la holding della famiglia Agnelli, lancia un’iniziativa a supporto di società appena costituite, aiutando gli imprenditori più promettenti del Paese a costruire la nuova generazione di grandi imprese. 

Exor Seeds, braccio di Exor dedicato al venture capital, investirà in startup in fase seed e pre-seed offrendo un finanziamento in conto capitale di 150.000 euro, con un iter molto rapido, termini contrattuali vantaggiosi per l’imprenditore e nessuna richiesta di rappresentanza nei cda delle società neocostituite In cambio prenderà una quota che sarà tra il 5 e il 7% circa.
La nuova iniziativa si inserisce nella lunga tradizione imprenditoriale di Exor a sostegno dell’innovazione. In linea con il suo obiettivo di “costruire grandi imprese”. Exor aiuterà giovani imprenditori a sviluppare nuove società innovative. Il programma mira a liberare il grande potenziale dell’ecosistema italiano della tecnologia, che è in rapida crescita, aiutando il Paese a svolgere un ruolo proporzionale alla sua dimensione economica, anche grazie all’ampio bacino di talenti di cui dispone.
“Quanto conta la velocità nel mondo degli affari? Dipende, ma certamente è determinante quando si tratta di finanziare nuove iniziative imprenditoriali in fase iniziale. Oltre a essere veloci bisogna anche accettare il rischio di fallire, perché il prossimo unicorno Italiano nascerà proprio da un mix di coraggio e di energia. Qualcosa che al sistema imprenditoriale italiano è mancato, e che Exor Seeds intende ora cambiare” spiega Diego Piacentini, presidente di Exor Seeds.

Speriamo che l’Italia si trovi a un punto di svolta: emergono casi di successo – spiega Exor – che a loro volta alimentano altri progetti, rafforzando lo sviluppo del network dei founders. Molti professionisti italiani che hanno maturato esperienze della Silicon Valley sono ritornati nel Paese per lanciare nuove startup e sostenere altri giovani imprenditori. Programmi universitari stanno inoltre attraendo ulteriori talenti dall’estero. Diversi incubatori sono stati avviati di recente per sostenere imprenditori di società in fase pre-seed, tra cui Vento, il programma di venture origination di Exor. L’Italian Tech Week e altri eventi riuniscono investitori e imprenditori da tutto il mondo, ispirando i giovani a sviluppare progetti più ambiziosi.
“L’ecosistema italiano delle startup si trova nella stessa posizione in cui erano i più importanti paesi europei 5-7 anni fa; oggi siamo a un punto di svolta. Stanno cambiando le attitudini e le ambizioni. La qualità degli imprenditori che stiamo sostenendo è davvero notevole. Invitiamo ogni imprenditore italiano che sta costruendo il suo sogno a mettersi in contatto con noi”, osserva Noam Ohana, Managing direttore di Exor Seeds.

Giulia Zanotti

Condividi questo articolo