Vado: il quick commerce made in Italy presto anche negli USA

Vado è una startup fondata 5 giovani torinesi che punta a dare una nuova linfa al settore del quick commerce attraverso il primo sistema di consegna automatica e di recente ha lanciato un software per l’e-commerce 3.0 che sostituisce il classico ritiro e consegna dell’ordine da parte dei rider con distributori automatici e smart fridge.
Grandi prospettive si aprono dunque davanti a questa piattaforma che non sono passate inosservate agli investitori, infatti dopo essere stata incubata da uno dei più importanti acceleratori europei, Wise Guys, ha vinto anche il bando di Smart&Start Italia incassando 376mila euro e, recentissimamente, ha ottenuto anche un round di investimento da parte di Sidinvest, holding con di investimento con focus su venture capital e real estate.
Nel dettaglio Vado si occupa di supportare i piccoli retailer tramite smart vending machine attive 24 ore 7 giorni su 7, permettendo ai piccoli commercianti di competere con le grandi multinazionali e aumentare il proprio fatturato di più del 25% al mese riducendo i costi di gestione dell’ordine dell’80%. Ora grazie agli investimenti di cui sopra è riuscita ad espandersi già al di fuori dei confini italiani, approdando in Spagna e persino in Australia. Tuttavia l’investimento di Sidinvest apre ora nuovi orizzonti verso uno dei mercati più ricchi al mondo: gli USA. Nel 2023 l’azienda punta a mettere in essere i primi contatti con le aziende americane ed iniziare a penetrare il mercato della Terra della Libertà.
Alessandro Ursino, CEO di Vado ha spiegato:

“Sempre più retailer stanno adattando i propri store per effettuare consegne nello stesso giorno o in meno di un’ora. Il Qcommerce è qui per restare e l’automazione è la chiave che farà diventare questo modello sostenibile. In un futuro non troppo lontano vedo ogni vetrina del mondo anche con un’area dedicata alle consegne automatiche”.

Così invece il CEO di Sidinvest, Alexandre Campra:

“Investire nella tecnologia e supportare la crescita delle startup significa investire nella crescita dell’ecosistema del nostro Paese. Nel primo semestre del 2022 in Italia abbiamo sfiorato il miliardo di finanziamenti: un dato significativo che stimola a continuare ad accelerare l’innovazione in settori strategici. Mai come questi ultimi anni l’innovazione digitale sta cambiando i modelli di business di molti comparti industriali, rivelandosi la chiave di successo per molte realtà come Vado”.

Davide Cuneo

Condividi questo articolo