Digital Magics arriva in città

di Andrea Doi

Digital Magics, incubatore di startup digitali italiane, già presente a Milano Padova, Roma, Napoli, Bari e Palermo, apre una nuova sede a Torino.

DM, quotata su AIM Italia, è un business incubator di progetti digitali che fornisce servizi di consulenza e accelerazione a startup e imprese, per facilitare lo sviluppo di nuovi business tecnologici.

Insieme a Talent Garden (la più grande piattaforma europea per il networking) e Tamburi Investment Partners ha creato il più importante hub nazionale di innovazione per il digital made in Italy, offrendo alle startup innovative il supporto per creare progetti di successo, diventando partner delle imprese eccellenti con i propri servizi di Open Innovation, creando un ponte sinergico fra le aziende e le startup digitali. I servizi di incubazione e di accelerazione di Digital Magics sono attivi nei campus di coworking Talent Garden presenti in tutta Italia. Complementari ai servizi sono le attività di investimento, che hanno prodotto negli anni un portafoglio di oltre 70 partecipazioni in startup, scaleup e spinoff digitali con alti tassi di crescita.

Le aziende accelerate sono affiancate dal team di Digital Magics, partner di grande esperienza imprenditoriale e digitale, e beneficiano sia dell’ampio network di investitori privati e istituzionali che le supportano attraverso i “club deal”, sia delle tante aziende partner che le supportano a livello industriale.

Ora, come detto, apre una sede sotto la Mole. Non solo. DM avvia un percorso all’estero che punta a città come Copenaghen e San Francisco.

«Abbiamo l’ambizione – spiega Marco Gay, amministratore delegato e socio di Digital Magics – di aprire nuove sedi territoriali in Italia, tra cui Torino. Abbiamo capito che stare sui territori vuol dire intercettare l’innovazione dove nasce».

Nel 2018 Digital Magics prevede l’inizio di un «percorso internazionale, seguendo anche l’evoluzione di Talent Garden  che è una nostra partecipata. L’apertura internazionale – prosegue – è un passaggio che vogliamo fare per portare le nostre eccellenze in giro per il mondo».

All’estero Digital Magics sarà presente nelle città già prescelte da Talent Garden, cioè Copenaghen e, presto, San Francisco. «Ma guardiamo – aggiunge Gay – anche al Regno Unito».

All’Investor day dello scorso 30 gennaio, l’azienda ha presentato gli orientamenti e la strategia per il 2018 dove si stimano investimenti da 3,5 milioni di euro (+35% rispetto al 2017), 10-15 nuove startup oggetto di investimento, e l’avvio di nuove partnership istituzionali e consolidamento degli attuali accordi strategici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.