Attualità

Habyt acquisisce la StartUp milanese Roomie

Ancora una volta una giovane ma promettente realtà locale ha attirato l’attenzione di un ‘pesce grosso’, attirando nuovi investimenti. Questo infatti è stato il percorso di Roomie una StartUp milanese nata nel 2016 con un duplice target: la comunità finanziaria interessata ad accrescere il valore dei propri investimenti immobiliari e giovani lavoratori e studenti, interessati a dividere la casa come avviene in molte città europee. Un progetto che non è passato inosservato agli occhi di Habyt, solida azienda tedesca specializzata in affitto di appartamenti e guidata tra gli altri anche da un italiano, Luca Bovone. Nata nel 2017, addirittura un anno dopo la società acquisita, Habys si sta imponendo nel settore dell’affitto di case già arredate, spesso anche in coabitazione ed ha visto in Roomie il partner ideale per crescere all’interno del Bel Paese, con l’obiettivo di raggiungere presto Torino, Bologna, Padova e Firenze, oltre alle città già servite come Milano e Roma.

Bovone, tra gli artefici principali dell’acquisizione, ha dichiarato:

“L’intesa con Roomie è stata immediata: la gestione innovativa e l’esperienza utente che ha costruito per i suoi clienti sono esattamente complementari alle nostre.”

Mentre i fondatori di Roomie, Alessandro Urbani e Filippo Ronfa, che resteranno a capo del settore italiano dell’azienda hanno commentato:

“Siamo davvero orgogliosi di questa acquisizione; è come vedere la nostra creatura quintuplicare le risorse a sua disposizione e le competenze.”

Edoardo Valle