Super Taxi assume 1000 torinesi e si proietta nel futuro

Il futuro dei taxi passa senz’altro da Torino: è infatti proprio nella cintura di questa città, e più specificamente ad Orbassano, che sorgerà il centro di assemblaggio di Super Taxi, la nuova propagazione di Etioca.
Questa startup, ormai evidentemente in fase di scaleup, vuole rivoluzionare il mondo dei taxi offrendo ai tassisti il noleggio di un veicolo, chiamato Miner, al prezzo di 99 centesimi al chilometro. Così si è espresso a riguardo il CEO e fondatore di Etioca:

“Intendiamo guidare il cambiamento culturale e sociale verso la mobilità sostenibile offrendo soluzioni che proteggano l’ambiente e aumentino la qualità della vita delle generazioni future. L’ecosistema Etioca ha le basi per guidare la transizione verso la mobilità elettrica al servizio delle comunità urbane del futuro che mirano a ridurre le emissioni e il traffico nelle città, introducendo veicoli sostenibili, funzionali e condivisi. Il nostro business plan si basa sul modello Montecarlo (che prevede una pianificazione probabilistica più efficace nelle simulazioni di lungo periodo, in grado di individuare le variabili critiche). Il valore attuale di Etioca è di 27 miliardi di dollari Usa esclusi i ricavi generati dalla Fintech e dai Media. Sulla base del nostro piano aziendale stimiamo che la valutazione interna di Etioca raggiungerà i 232 miliardi di dollari in 7 anni di esercizio. Etioca sta continuando il processo di acquisizioni strategiche per aumentare il valore del nostro ecosistema e per rispettare i tempi del piano industriale”.

Sono già 400 i milioni investiti in questo progetto che punta ad 1,2 miliardi nei prossimi 3 anni, un obiettivo ambizioso, ma non certo impossibile. Presto dovrebbe anche arrivare la quotazione in Borsa.

Miner, un prodotto di design di livello curato da Giorgetto Giugiaro, ha già visto la realizzazione del suo primo prototipo, mentre la messa in produzione è prevista per il 2024, il tutto grazie ad un passaggio societario importante: Etioca Holding ha acquisito Coggiola diventando così titolare della preziosa licenza WMI (Worldwide Manufacturers Identifier), che consente la produzione illimitata di una vasta gamma di veicoli (auto, trucks, autobus, moto). Gli interni saranno poi dotati di schermi LED per proporre pubblicità e messaggi promozionali.

Edoardo Valle

Condividi questo articolo