Start Cup Piemonte Valle d’Aosta, 110 progetti innovativi si giocano la finale del 23 ottobre a Torino

Si è conclusa con 110 Business Plan e 338 proponenti la seconda e ultima fase della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2020, la Business Plan competition giunta alla XVI edizione e finalizzata a favorire la nascita di startup innovative promossa dagli incubatori I3P, Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, 2i3T Incubatore di Imprese dell’Università degli Studi di Torino, Enne3 Incubatore di Impresa del Piemonte Orientale.

Organizzata nell’ambito del PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione promosso da PNICube, la Start Cup Piemonte Valle d’Aosta conta anche sul supporto della Regione Piemonte, in seguito all’approvazione in Giunta del progetto regionale promosso dall’Assessorato Istruzione, Formazione e lavoro. Grazie alla Regione Piemonte, il montepremi complessivo è salito da 42.000 a circa 60.000 euro, permettendo di valorizzare maggiormente i primi tre classificati e trasformando la menzione speciale “Covid-19” in un premio dal valore di 5.000 euro.  

Business Plan e proponenti
Quest’anno sono stati 110 i Business Plan proposti con l’obiettivo di far nascere startup innovative e ad alto contenuto di conoscenza: obiettivo della Start Cup è infatti diffondere la cultura dell’innovazione a livello locale e promuovere lo sviluppo economico del territorio piemontese e valdostano. Il 40% dei Business Plan presentati riguarda la categoria di gara ICT; seguono Turismo&Industria Culturale e Creativa (19%), Industrial (18%), Life Science (12%) e Cleantech & Energy (10%).

I 338 proponenti – che partecipano in team – sono per la maggior parte uomini (81%) e posseggono nel 38% dei casi una laurea magistrale, nel 23% il diploma, nel 19% un master o dottorato e nel 15% la laurea triennale.  



La premiazione il 23 ottobre a Torino
I 110 progetti candidati saranno ora valutati da una Giuria composta da imprenditori, venture capitalist e business angel.
Dopo aver analizzato parametri come la fattibilità tecnica dei Business Plan, la prospettiva di crescita economica e la competenza dei team imprenditoriali, la giuria stilerà una short list di 10 Business Plan. I finalisti prenderanno parte alla cerimonia conclusiva che si svolgerà il mattino del venerdì 23 ottobre a Torino presso l’Aula Magna Cavallerizza Reale d’Ateneo dell’Università di Torino, sita all’interno dell’antico complesso del Maneggio Chiablese di Via Verdi 9. L’evento sarà organizzato per essere seguito sia in presenza (con ingressi contingentati) che online.  

Grazie al supporto della Regione Piemonte, il montepremi dei primi tre classificati raggiunge l’importo di 22.500€: al primo classificato andrà un premio di 10.000 euro, al secondo di 7.500 euro, al terzo di 5.000. Inoltre, ai primi sei progetti verrà conferito il premio di 1.000 euro ciascuno per l’iscrizione al PNI 2020, Premio Nazionale per l’Innovazione, la “coppa dei campioni” tra i progetti di impresa vincitori delle Start Cup regionali che si terrà il 30 Novembre e il 4 Dicembre 2020 a Bologna.  

«Credo fortemente – spiega l’assessore regionale alla Formazione professionale, Elena Chiorino –  nel ruolo strategico delle Start Up e degli incubatori universitari regionali come parte integrante del sistema economico piemontese. Sono infatti convinta che l’innovazione sia un ingrediente fondamentale e imprescindibile per sostenere la competitività e, di conseguenza, la crescita e lo sviluppo. Sono molto soddisfatta della grande partecipazione –  l’edizione di quest’anno vede la presenza di centinaia di progetti –  che evidenzia un importante segnale di voglia di reagire da parte del territorio, in particolare dei giovani, che non si arrendono alle difficoltà di questo difficile periodo, ma reagiscono con la creatività, competenza e voglia di fare. In questo contesto, ritengo particolarmente significativa l’istituzione del premio “Covid-19”, rivolto al miglior progetto in caso di crisi sanitarie ed epidemiche. Per superare questo momento particolare, infatti, occorre investire sicuramente in ricerca scientifica, ma anche in progetti nuovi, in grado di favorire la ripresa economica e occupazionale e il rilancio di tutto il sistema Piemonte. Idee, competenze, soluzioni, che le nostre start up hanno già dimostrato di possedere e che ora devono esprimere in tutto il loro potenziale. Credo che il compito, il dovere della politica, in questa fase, sia quello di sostenere con tutti i mezzi a disposizione questo processo, mettendo così le nostre imprese nelle migliori condizioni per realizzare ciò di cui sono capaci».  

Saranno inoltre conferiti i premi speciali promossi dagli Sponsor della Start Cup Piemonte Valle d’Aosta 2020, interessati a contribuire concretamente allo sviluppo dell’innovazione: Regione Autonoma Valle d’Aosta, tesa allo sviluppo imprenditoriale sul territorio, assegnerà il Premio Valle d’Aosta di 7.500 euro al miglior Business Plan che insedi l’impresa nella Pépinières d’Entreprises di Aosta o di Pont Saint Martin; Fondazione CRC, attenta ad interventi rivolti a competitività e sviluppo sostenibile, assegnerà il Premio Cuneo di 7.500 euro al miglior Business Plan che insedi l’impresa nella Provincia di Cuneo; Contamination lab Torino, progetto interateneo del Politecnico di Torino e dell’Università di Torino che coinvolge studenti universitari in percorsi formativi per la generazione e maturazione di idee innovative, assegnerà il Premio CLAB Torino, consistente in un anno di preincubazione presso l’Incubatore I3P o 2i3T destinato al miglior Business Plan presentato da un team composto da almeno due studenti universitari (almeno uno iscritto al Politecnico di Torino e almeno uno iscritto all’Università di Torino) offerto dal Contamination Lab di Torino.

Novità di quest’anno è il Premio “Covid-19”, rivolto al  miglior progetto che offra soluzioni in caso di crisi sanitarie determinate dalla diffusione di un’epidemia di virus tramite prodotti o servizi innovativi destinati alla tutela della salute umana, alla prevenzione, alla gestione delle emergenze, dei dati e delle informazioni, alla ripresa economica e al rafforzamento del sistema sanitario. Grazie al supporto di Regione Piemonte questa menzione è stata trasformata in un premio del valore di 5.000 euro.   Ulteriore novità è il Premio Metroconsult del valore indicativo di 6.000 euro destinato al miglior Business Plan con caratteristiche di proprietà intellettuale, erogato sotto forma di servizi di consulenza in tema di tutela di marchi, brevetti, design, copyright offerto da Metroconsult, società specializzata in servizi di consulenza in materia di proprietà intellettuale, interessata alla difesa e valorizzazione dell’innovazione e della creatività .

Confermate le due menzioni speciali destinate al miglior progetto di “Pari Opportunità” finalizzato a promuovere il principio delle pari opportunità e l’imprenditorialità femminile, e al miglior progetto di “Innovazione Sociale”.
Inoltre, viene introdotta la menzione “Open innovation / Spin Off Industriali” dedicata al miglior progetto riguardante prodotti e/o servizi innovativi derivanti da un’attività di Ricerca condotta in collaborazione tra un’impresa e un Ateneo Piemontese.  

Confermata inoltre la partecipazione all’iniziativa e il supporto all’organizzazione della Start Cup da parte degli Enti del territorio e dei seguenti Sponsor:  
UniCredit attenta a rapporti di cooperazione per supportare startup innovative,
LINKS Foundation, centro di ricerca che sviluppa tecnologie di ultima generazione, interessato a favorire la crescita tecnologica ed economica, aumentare la competitività dell’ecosistema e valorizzare la proprietà intellettuale,
Fondazione Michelin Sviluppo tesa a favorire lo sviluppo socio-economico del territorio e la creazione di posti di lavoro.

Condividi questo articolo