NUOVI ORIZZONTI PER LE START-UP INNOVATIVE – Sottoscritto l’accordo quadro di collaborazione fra I3P e Confindustria Cuneo

I3P, l’incubatore di imprese innovative del Politecnico di Torino, e Confindustria Cuneo hanno sottoscritto in videoconferenza un accordo quadro di collaborazione che acquisisce maggiore importanza in vista della “nuova normalità” in cui stiamo entrando a seguito dell’emergenza sanitaria.

A firmare l’atto ufficiale sono stati Giuseppe Scellato, Presidente di I3P e Giuliana Cirio, Direttore Generale di Confindustria Cuneo.

Si tratta di un’iniziativa che consente una più forte interazione tra due realtà che collaborano da tempo, mirata a far crescere le eccellenze di un territorio che da sempre dimostra di possedere una straordinaria capacità imprenditoriale, spesso associata a progetti innovativi.

I tempi stanno cambiando con una rapidità mai vista e l’accordo mette a disposizione delle start-up le conoscenze e le competenze di chi da anni dimostra attenzione al ruolo di intermediazione tra Università e imprese e una concreta capacità nell’aiutare a radicarsi e a far crescere quei progetti che abbiano solide prospettive.

L’Incubatore del Politecnico di Torino, incoronato in Qatar come il migliore al mondo fra quelli pubblici, metterà le proprie competenze a disposizione delle aziende aderenti all’associazione degli imprenditori della provincia Granda

“Siamo molto soddisfatti dell’accordo siglato oggi, che intende supportare lo sviluppo sul territorio di progetti imprenditoriali innovativi. Il nostro obiettivo è che le idee innovative alla base delle start-up incubate in I3P possano trasformarsi in modelli di business solidi con un impatto sulle filiere tecnologiche di riferimento. Per questo motivo è fondamentale attivare iniziative di open innovation che vedano la partecipazione di start-up, imprese e centri di ricerca”, commenta il Prof. Giuseppe Scellato, Presidente I3P.

“La nostra doverosa attenzione alle imprese innovative non data da oggi”, affermano Mauro Gola e Giuliana Cirio, presidente e direttore di Confindustria Cuneo. “Ad esempio nel 2018 abbiamo dato vita al percorso biennale che ha messo a disposizione di una quindicina di start-up una rete di qualificati professionisti per l’approccio più efficace al mondo del business. Sono sempre più numerose le società innovative operanti con tecnologie il cui scopo è migliorare la nostra vita, spesso rivoluzionandola. Riconoscere le più promettenti, seguirne da vicino lo sviluppo e aiutarle a proiettarsi verso il successo è l’obiettivo della nostra associazione che, oggi più che mai, vuole guardare ai talenti emergenti della Granda. L’accordo con I3P offre occasioni che riteniamo assai utili ai giovani che si affaccino sul mondo del lavoro e alle persone con esperienza che abbiano già sviluppato competenze e desiderino reinventarsi promuovendo una nuova attività”.

Le start-up attualmente aderenti al programma lanciato da Confindustria Cuneo sono trenta, circa un terzo di quelle presenti in provincia di Cuneo iscritte al Registro imprese dell’Ente camerale.

Fondato nel 1999 e presieduto da Giuseppe Scellato, I3P a Doha, in Qatar, è stato incoronato quale miglior incubatore pubblico al mondo per il 2019-2020 secondo l’Ubi Global World Rankings of Business Incubators and Accelerators, la più importante graduatoria sui programmi di incubazione e di accelerazione affiliati a istituzioni che ha preso in considerazione 364 programmi a livello globale.
In venti anni I3P ha incubato 266 start-up, di cui 173 in attività e 29 acquisite da grandi gruppi industriali. Sono dati che, da un lato, inorgogliscono chi ha creduto in questa scommessa e, dall’altro, inducono a guardare con motivata fiducia alla voglia di fare delle nuove generazioni, le quali devono avere a disposizione il sostegno di cui abbisognano per addentrarsi con cognizione di causa in territori imprenditoriali promettenti, ma che possono essere insidiosi senza un’adeguata preparazione a 360 gradi.

Gli scopi dell’alleanza operativa sottoscritta sono i seguenti.

• Favorire e accelerare il dialogo delle aziende associate a Confindustria Cuneo e le start-up di I3P, dando la possibilità alle prime di ricercare all’interno dell’incubatore del Politecnico di Torino le start-up che propongano prodotti, tecnologie, competenze idonee per la creazione di valore e di nuove opportunità e/o modelli di business.
• Facilitare da parte delle aziende di Confindustria Cuneo l’adozione di nuove tecnologie, la quali d’ora in poi hanno a disposizione un osservatorio privilegiato, organizzato e continuativo sull’innovazione tramite I3P.
• Creare un collegamento permanente, effettivo ed efficace tra il mondo delle imprese e quello delle start-up, tramite servizi di technology scouting, business matching, tutoring e coaching.
• Le aziende aderenti a Confindustria Cuneo potranno accedere a progetti formativi di open innovation o di project work aziendali specifici a condizioni di favore attraverso la collaborazione con I3P.
• Progettare attività di envisioning e formazione alle imprese sui temi dell’innovazione di prodotto e di processo, change management ed evoluzione dei modelli di business.
• Workshop, convegni ed eventi dedicati ai temi dell’innovazione in tutti i settori industriali organizzati da I3P al proprio interno saranno accessibili alle aziende dell’associazione datoriale della Granda.
• Le start-up associate a Confindustria Cuneo e quelle iscritte nella sezione speciale dell’Ente camerale cuneese in virtù dell’accordo avranno un interlocutore qualificato in I3P attraverso incontri periodici.
• Agli imprenditori che si rivolgeranno a Confindustria Cuneo per avere una consulenza tecnica su progetti imprenditoriali innovativi sarà data l’opportunità di confrontarsi con personale dell’incubatore del Politecnico torinese.

Condividi questo articolo