Sharing Mobility: Yago, auto private in condivisione

Il couch surfing è ormai una pratica comune e sono in molti coloro che prestano il proprio divano e offrono ospitalità in casa loro in cambio di un uguale trattamento o di qualche soldino extra. Ma forse non sono ancora in tanti quelli che sanno che lo stesso si può fare con la propria auto.

E invece è questa l’idea di Yago, startup nata lo scorso anno a Bologna e che ora approda a Torino, dove a portarla è Reale Mutua, la compagnia di assicurazione che ha comprato una quota di partecipazione del 20 per cento per lanciare il progetto della piattaforma Auting.it in città.


Auting.it è una piattaforma per fare incontrare domanda e offerta di chi ha bisogno di un’auto e di chi ne ha una da mettere a disposizione.

Ma di cosa di tratta? Auting.it è una piattaforma per fare incontrare domanda e offerta di chi ha bisogno di un’auto e di chi ne ha una da mettere a disposizione. Il meccanismo è molto semplice: basta postare l’immagine della propria auto sul sito, indicando orari di disponibilità del noleggio e costi. Poi ci si dà appuntamento per la consegna delle chiavi.

Un principio simile a quello di Uber poichè a circolare saranno auto di privati, ma un modo diverso di intendere il car sharing proprio perchè non si sfrutterà una flotta di vetture create ad hoc, bensì quelle che i cittadini metteranno a disposizione.

D’altronde se l’auto resta uno dei beni di proprietà più diffuso tra gli italiani  i cui costi dal carburante all’assicurazione incidono non poco sui bilanci familiari, tanto che qualche euro guadagnato, magari affittando una macchina che altrimenti resterebbe parcheggiata, non guasta.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *