Fabio Cannavale vince il Premio Business Angel dell’anno 2018

Il Club degli Investitori – con il sostegno di KPMG e di UniCredit e con la partecipazione di AIFI, Angel Partner Group, BacktoWork24, BAN Firenze, Endeavor, IBAN, iStarter, Italia Startup, OGR, School of Entrepreneurship and Innovation e Unicredit Start Lab – ha conferito il Premio Business Angel dell’anno 2018 a Fabio Cannavale, imprenditore digitale e investitore “seriale”, CEO di Lastminute Group, creatore di B Heroes, programma di accelerazione nato nel 2017, che nel 2018 è diventato un Business Talent andato in onda sul Canale Nove di Discovery Italia.

In finale, insieme a Fabio Cannavale, che ha ricevuto il Premio da Paola Bonomo, vincitrice dell’edizione 2017, Marco De Guzzis e Alessandro Rivetti.

Fabio Cannavale, una forte passione per l’innovazione, un grande spirito imprenditoriale e un’innata capacità nel riconoscere il potenziale delle aziende in fase di sviluppo: E’ il vincitore del Premio Business Angel dell’anno 2018, il riconoscimento assegnato ogni anno dal Club degli Investitori e giunto quest’anno alla settima edizione.

Imprenditore da oltre 20 anni, Fabio ha sempre puntato sull’innovazione e investito in nuovi progetti. Negli ultimi 3 anni ha reso la sua attività di investitore più strutturata e sistematica con Boost Heroes, la holding di partecipazioni co-fondata con altri 50 soci, di cui Fabio è il principale azionista e che cura il processo di selezione ed investimento nelle startup ammesse al programma di accelerazione B Heroes. Le principali startup per capitale investito sono: Wash Out, la vincitrice della prima edizione di B Heroes, Brandon Ferrari, Sailogy, Homepal, Good Buy Auto, ma Fabio è anche investitore di alcune delle principali scale up italiane tra cui Satispay, Soundreef e Supermercato24.

“Ogni anno con l’assegnazione di questo premio – afferma Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori – vogliamo dimostrare che ci sono sempre di più investitori privati nel nostro paese disposti ad investire nei nuovi imprenditori innovativi. Fabio Cannavale ne è l’esempio. Oltre al supporto finanziario mette a disposizione la sua rete di contatti, esperienza e conoscenza del mondo digitale”.

“L’esperienza di B Heroes mi ha permesso valorizzare quello che in questi anni ho imparato, mettendolo a disposizione degli altri. – Dichiara Fabio Cannavale – Sono convinto che fare sistema in Italia sia possibile, ed è indispensabile per sostenere le nuove imprese. Abbiamo scelto i migliori progetti imprenditoriali innovativi proposti da giovani (ma non solo) che hanno scelto la via scomoda ma piena di soddisfazione del fare impresa e li abbiamo messi in contatto con gli oltre 100 imprenditori e manager affermati che hanno deciso di mettere il loro tempo a disposizione del progetto. Ne è nato uno scambio interessante e stimolante per tutti e le startup coinvolte nel progetto complessivamente hanno raccolto investimenti pari a circa 20 milioni in pochissimi mesi. Un segnale importante che mi spinge a sviluppare ulteriormente il progetto B Heroes”.

Ad assegnare il premio, la giuria presieduta da Marco Bicocchi Pichi, Past President di Italia Startup, e composta da Paolo Anselmo (Iban), Alberto Bassi (BacktoWork24), Alessandra Bechi (AIFI), Paola Bonomo (business angel e vincitrice del Premio Business Angel dell’anno 2017), Alberto Cirillo e Silvia Rimoldi (KPMG), Lorenzo Ferrara (BAN Firenze), Nicola Garelli (iStarter), Andrea Griva (School of Entrepreneurship and Innovation), Massimo Lapucci (OGR), Roberto Magnifico (Angel Partner Group), Raffaele Mauro (Endeavor), Francesca Perrone (UniCredit Start Lab) e Brigitte Sardo (Club degli Investitori).

Il premio è stato consegnato a Fabio Cannavale da Paola Bonomovincitrice dell’edizione 2017, angel investor e advisor del campo delle tecnologie digitali, con una lunga esperienza, tra gli altri, in McKinsey & Company, eBay International, Vodafone Italia e Facebook, e nominata nel 2015 e 2016 tra le Inspiring Fifty.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *