Fiori freschi per te …

di Edoardo Valle

Garofani, tulipani, gladioli e ancora rose rosse, gigli e anemoni. Sono solo alcune delle varietà di fiori freschi che possono essere acquistate su Thecolvinco.com/it, la start up spagnola che sbarca in Italia e punta a replicare il grande successo ottenuto in casa.

E il Piemonte ospiterà, insieme ad altre sedici regioni, l’iniziativa.

“The Colvin co.” irrompe in un mercato ancora molto tradizionale sfruttando la velocità del web e puntando su una filiera corta che mette in contatto coltivatore e acquirente: questo permette un maggiore controllo sulla qualità e genera un risparmio che può arrivare fino al 50% per il cliente finale. L’attenzione al design della composizione e al packaging completano e rendono unica l’esperienza d’acquisto. L’e-commerce, fondato a Barcellona alla fine del 2016 da tre ex compagni dell’Universita Esade – Sergi Bastardas, Andres Cester e Marc Olmedillo Diaz – a poco più di un anno dalla sua costituzione ha gia raccolto 3 milioni di euro, di cui 2 milioni nel round chiuso lo scorso dicembre, a cui hanno partecipato Samaipata Ventures, fondo di venture capital spagnolo specializzato in investimenti seed, Mediaset, altri fondi internazionali e business angel.

Ora “The Colvin Co”, come detto, allarga il proprio business all’estero e sceglie l’Italia come primo Paese per la sua espansione in Europa. E il motivo va ricercato nei dati di mercato: gli italiani amano comprare e regalare i fiori e spendono mediamente piu del doppio rispetto agli spagnoli, in un mercato che solo in Italia vale 2,7 miliardi l’anno. I fiori vengono acquistati prevalentemente in negozi o chioschi dedicati, ma Internet e il canale che cresce piu rapidamente negli ultimi anni. Un mercato che tuttavia non sempre riesce a garantire al cliente finale un’adeguata qualità del prodotto e un prezzo vantaggioso, a causa di una filiera lunga e poco efficiente. E proprio l’inefficienza la causa principale dei costi elevati e variabili e della scarsa freschezza dei fiori, che arrivano al cliente anche dopo 16 giorni dal raccolto.

Proprio da questa opportunità di mercato nasce l’idea dei tre startupper di Barcellona, che vantano esperienze in grandi multinazionali come Amazon, Citigroup e GSK. I fiori di Colvin vengono raccolti nel momento in cui viene effettuato l’ordine online e consegnati entro 24 ore (o 48 se l’acquisto viene effettuato dopo le ore 17), direttamente al cliente. Accorciare la filiera ha permesso alla start up di assicurare ai consumatori fiori freschi e con prezzi molto vantaggiosi (fino al 50% in meno rispetto agli standard di mercato). Il servizio e attivo da subito in tutte le regioni a eccezione – solo per ora, assicurano da Barcellona – di Calabria ed isole. Il prezzo varia dai 25 ai 50 euro a seconda del bouquet selezionato, da scegliere tra le due collezioni disponibili sul sito, “Originals” e “Disegni di Colvin”. I bouquet possono essere personalizzati con messaggi e dediche. La spedizione e gratuita.

«Per la nostra start up volevamo un nome che rappresentasse il cambiamento ed esaltasse i concetti di progresso e miglioramento: ecco perché abbiamo pensato a Claudette Colvin, l’attivista afroamericana che a soli 15 anni e stata arrestata per essersi ribellata alle ingiuste leggi della segregazione razziale», ha commentato Sergi Bastardas, co-fondatore e ceo di The Colvin Co, «vogliamo innovare un settore tradizionale ridando vita alla magia dei fiori e offrendo un prodotto fresco al miglior prezzo sul mercato. Vogliamo diventare il brand di fiori leader in Europa e i risultati ci stanno dando ragione: più del 40% degli ordini che riceviamo arrivano da clienti fidelizzati che hanno gia acquistato sulla nostra piattaforma. E l’Italia – ha concluso – rappresenta un punto di partenza strategico per continuare a crescere e portare innovazione dirompente nel mercato dei fiori».

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *