Land of Opportunities – WHER

«Abbiamo pensato ad un’app, dedicata alle tante turiste che la sera visitano Torino, che garantisca una maggiore sicurezza con un sistema molto semplice, agevole e partecipativo». A parlare è Eleonora Gargiulo, giovane psicologa di origine napoletana che ha fondato Wher, grazie al sostegno dell’accelleratore Socialfare che le ospita.

Il tutto è cominciato sul finire del 2016 nel contesto del Politecnico di Torino dove Eleonora ha lavorato prima di dedicarsi a tempo pieno a questa idea innovativa. Proprio al Poli ha incontrato gli altri soci insieme ai quali ha sviluppato il progetto divenuto una start up. A dare forza “Wher” e alla sua mappa, che si è assicurata un bando della Tim prima di diventare a tutti gli effetti una start up, è risultato importante il contributo dell’unico maschio del gruppo Andrea, esperto di informatica, oltre a quello di Ilaria laureata in design, di Varese.

«Non intendiamo assolutamente criminalizzare la realtà urbana e chiarisco subito che la stragrande maggioranza dei luoghi di Torino sono sicuri, tuttavia è bene prevenire, aiutando le donne, specie quelle che non conoscono la città, avvisando della pericolosità di alcuni punti, aree, passaggi che, come detto, non sono molti» precisa con decisione la responsabile del progetto, che aggiunge: «la sicurezza nelle strade è un problema rilevante per le donne che vivono in città o che viaggiano da sole, molte mettono in atto comportamenti preventivi ma non sanno dove reperire le informazioni necessarie per sentirsi più sicure nei luoghi pubblici».

Il sistema Wher non fornisce comunicazioni “statiche” ma viene costantemente aggiornato grazie alla community delle donne iscritte alla app che possono fornire indicazioni per mappare in tempo reale le piazze e le strade che frequentano in base alla loro sicurezza percepita, la presenza o assenza di illuminazione e il grado di affollamento della via. Ad essere mappate non sono solo le singole zone, ma anche le associazioni e i servizi del territorio che si occupano di tematiche sociali e di genere. Ecco i componenti del team di Wher: Eleonora Gargiulo (amministratore) Andrea Valenzano, Ilaria Zonda, Carola Di Ruscio, Fausto Savarino.

A dare successo all’iniziativa in piena crescita, diventata operativa nel 2017, vi è la comunicazione tra donne soprattutto via Facebook. Tutto avviene non solo come semplice segnalazione ma anche come importante condivisione di esperienze. Insomma un’app che è molto più di una mappa sul telefonino e che ora punta ad essere presente in altre realtà nazionali a partire da Roma e Bologna.

Condividi questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *